Intifada

Awadallah: il FPLP impegnato nell'Intifada gioca un ruolo importante nel far fronte ad una dirigenza monopolistica

Il compagno Iyad Awadallah, membro del Comitato centrale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha dichiarato che “dopo cento giorni dall'inizio dell'Intifada risulta chiaro che è in continua espansione e continuerà a farlo, al fine di raggiungere gli obiettivi e i diritti del popolo palestinese”.

“Coloro che cercano di contrastarla o scongiurala si schierano dalla parte dei perdenti della storia”, ha proseguito Awadallah. In un'intervista alla TV Al-Aqsa, il compagno ha dichiarato che “l'apertura dello scontro a tutto campo con l'occupazione è la scelta del nostro popolo nel percorso verso il raggiungimento dei suoi obiettivi e dimostra il completo fallimento del cosiddetto 'processo di pace'”.

Dichiarazione sul 14° anniversario del rapimento di Ahmad Sa'adat: nonostante la prigionia la resistenza vive

Oggi, 15 gennaio 2016, ricorre il 14° anniversario del rapimento del leader palestinese Ahmad Sa'adat, avvenuto grazie al tradimento dei servizi di sicurezza palestinesi, un atto non solo contro Sa'adat ma contro tutto il popolo palestinese, la sua resistenza e la sua lotta.

Il servizio di intelligence dell'Autorità Nazionale Palestinese, sostenuto da altre agenzie di sicurezza, arrestò Sa'adat insieme ai suoi compagni detenendoli presso la sede presidenziale della ANP. Quest'atto rappresenta una conseguenza della sottomissione alle logiche degli Stati Uniti e dello Stato sionista, ossia quel che comporta il coordinamento sulla sicurezza tra l'Autorità palestinese e l'Occupazione – struttura che continua ad esistere nonostante l'enorme danno che ha causato al popolo palestinese da 23 anni a questa parte.

Lettera da Nazareth: i palestinesi dimenticati

A Nazareth i cristiani e i musulmani continuano a lottare contro la politica israeliana di dividi et impera.  Un albero di Natale artificiale di 26 metri a Nazareth, il piu alto in tutto il Medio Oriente, e le autorità cittadine ne sono fiere. Le su palle rosse, argentate e dorate luccicanti hanno portato una provvisoria atmosfera di festa nella città in cui Gesù trascorse la sua infanzia.

Nonostante l’atmosfera di festa, amici e vicini nella città palestinese più grande di Israele combattono per un futuro migliore. Persino i Babbo Natale gonfiabili appesi sulle tende da sole dei negozi sembrano persi.

La Sezione carceraria del FPLP commemora il 48° anniversario organizzando iniziative clandestine nelle prigioni

La sezione del del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina nelle carceri sioniste ha organizzato una serie di iniziative clandestine all'interno delle prigioni dell'occupante in commemorazione del 48° anniversario della fondazione del FPLP.

Tra le varie attività organizzate è stata prevista la lettura e la distribuzione della dichiarazione del prigioniero e Segretario Generale Ahmad Sa'adat per l'anniversario della fondazione del Fronte, oltre a salutare e portare i saluti da parte dei rappresentanti in prigione di tutte le fazioni in lotta. Questi eventi hanno sottolineato l'importanza dell'unità nazionale palestinese e il sostegno all'Intifada, evidenziando il ruolo primario del movimento dei prigionieri, una componente essenziale del movimento globale di liberazione palestinese.

Le iniziative sono state caratterizzate da competizioni sportive nei cortili ricreativi, concorsi culturali, la pubblicazione di una rivista specializzata ed eventi che hanno coinvolto tutto il resto dei prigionieri palestinesi.

In una dichiarazione la Sezione carceraria del Fronte ha affermato che l'anniversario della fondazione del FPLP deve essere un passaggio per valutare il nostro lavoro nella realizzazione del nostro programma di lotta per la liberazione, valutare l'opportunità di valorizzare gli insegnamenti di 48 anni di lotta trascorsi con sacrificio e in cui il FPLP ha visto più di 5.000 morti, decine di migliaia di prigionieri e feriti, una percorso onorevole della storia che ispira la nostra lealtà verso coloro che sono venuti prima segnando un percorso di lotta.

Pagine

Subscribe to RSS - Intifada

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente