Marwan Barghouti

Non ci sarà pace finché non cessa l’occupazione della Palestina da parte di Israele

L’ escalation [di violenze] non è cominciata con l’uccisione di due coloni israeliani, è cominciata molto tempo fa ed è andata avanti per anni. Ogni giorno ci sono Palestinesi uccisi, feriti, arrestati. Ogni giorno che passa, il colonialismo avanza, l’assedio del nostro popolo a Gaza continua, oppressioni e umiliazioni si susseguono.

Mentre molti oggi ci vogliono schiacciati dalle possibili conseguenze di una nuova spirale di violenza, io continuerò, come ho fatto nel 2002[1], a chiedere di occuparsi delle cause che stanno alla radice della violenza: il rifiuto della libertà ai Palestinesi.

Terza Intifada, l'appello di Barghouti: "È l'ora della resistenza armata". Sui social network appelli a investire i coloni

“È arrivato il momento della resistenza armata”. Marwan Barghouti – secondo quanto riferisce il canale televisivo israeliano I24News - si appella ai palestinesi, dal carcere israeliano dove sta scontando cinque ergastoli, per chiedergli di trasformare gli attuali singoli episodi di rivolta in una sollevazione popolare armata. Vale a dire la terza Intifada, dopo quelle del 1987 e del 2000. Barghouti, 55 anni, è l’ex capo dei Tanzim di Al Fatah, che durante la seconda Intifada misero a segno alcuni degli attacchi più sanguinosi.

Barghouti invoca la terza Intifada. In una lettera all’Autorità nazionale palestinese (Anp), Barghouti afferma che "la resistenza armata contro l'occupazione è l' eredità di Yasser Arafat", di cui proprio oggi si celebra il decimo anniversario della morte. Barghouti polemizza con i dirigenti dell'Anp: "Cessino la cooperazione di sicurezza con Israele perché rafforza l' occupazione israeliana".

Report dell'iniziativa sui prigionieri palestinesi all'Ambasciata dell'ANP

Per la rappresentante diplomatica dell'ANP in Italia, Ahmed Sa'dat (FPLP) è stato “ospitato” e poi “protetto” dall'ANP, non prima arrestato e poi lasciato nelle mani dei sionisti e le collaborazioni di Sicurezza ANP-Israele "servono a far arrivare medicine ai bambini palestinesi...".

06 novembre 2014

Il 5 novembre si è tenuta presso la rappresentanza diplomatica dell'Autorità Nazionale Palestinese a Roma un'iniziativa in omaggio ai prigionieri palestinesi nella mani dell'entità sionista, in particolar modo il Segretario Generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (Ahmed Sa'dat) e il dirigente di al-Fatah Marwan Barghouti. In presidenza, accanto alla ambasciatrice dell'ANP (Mai Alkaila), c'erano un rappresentante dell'Unione Democratica Arabo-Palestinese (UDAP), il presidente dell'Associazione Amici dei Prigionieri Palestinesi e Luisa Morgantini (già Vice Presidente del Parlamento Europeo e AssoPacePalestina).

Chi comanda oggi l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina?

«Se falliamo nel tentativo di difendere la nostra causa, allora dobbiamo cambiare chi la difende, non la causa» Ghassan Kanafani

Siamo a conoscenza del fatto che coloro che monopolizzano l’OLP, considerata proprio la più importante istituzione palestinese, la trattano come se fosse una “fabbrica” del “presidente” Abu Mazen e quindi ciò che viene richiesto è fedeltà e obbedienza a lui, il padrone. Questo è un fatto certo che non può essere negato. Non diciamo nulla di nuovo quando notiamo che l’arena palestinese non è un’eccezione,   e non è poi così lontana dalla realtà dei regimi arabi governati dal leader, dal re o dal principe, considerando la figura del re che incarna il popolo e la nazione, o secondo la logica di Re Luigi XIV, che dichiarò nel 1655 “Lo stato sono io!”.

Pagine

Subscribe to RSS - Marwan Barghouti

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente