Mossad

Il Mossad accelera la sua strategia contro BDS

Un anno fa scrissi sulla strategia del Mossad atta a combattere il movimento di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS). In parte, basai la mia tesi sull'analisi dell'ex direttore del Mossad Shabatai Shavit, che aveva scritto al riguardo un importante e poco notato editoriale su Haaretz, quotidiano liberal israeliano.

In quel pezzo Shavit sosteneva, in maniera più sinistra, che "in questa epoca di guerra asimmetrica" le agenzie di spionaggio israeliane non stanno ancora "utilizzando tutte le nostre forze, e questo ha un effetto negativo sul nostro potere deterrente." A me, tutto ciò sembrava equivalere ad una dichiarazione di guerra al movimento BDS. Io ritengo che, a lungo termine, come Israele diverrà sempre più disperato nei suoi (in gran parte falliti) tentativi di combattere il BDS, la cosa più probabile è che realizzerà una sorta di violento attacco agli attivisti BDS.

Un gruppo legato al Mossad tiene un seminario legale contro il BDS

Shurat HaDin, un'organizzazione con il governo ed i servizi di sicurezza di Israele, sta tenendo un seminario, questa settimana a Gerusalemme, "per la formazione degli avvocati stranieri nel contrasto del BDS." L'incontro segue un periodo di intensi attacchi da parte di funzionari israeliani al movimento di boicottaggio a guida palestinese, comprese le relazioni di imminenti azioni legali del Ministero della Giustizia.

Secondo i media, circa 70 avvocati di tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, Singapore, Paesi Bassi, Sud Africa, Germania, Canada e Belgio, saranno presenti. L'obiettivo è "fornire" loro "gli strumenti tattici e le più ampie strategie in aula di cui hanno bisogno" per combattere BDS.

Alcune riflessioni sul 70° anniversario della Liberazione dal nazifascismo

UN 25 APRILE DI LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO E DAL SIONISMO!

La cooperazione internazionale e la pace richiedono il compimento della liberazione nazionale e indipendenza, l'eliminazione del colonialismo e neocolonialismo, occupazione straniera, sionismo, apartheid e discriminazione razziale in tutte le sue forme, allo stesso modo del riconoscimento della dignità delle persone e i loro diritti all'autodeterminazione”. Così il 10 novembre del 1975, con la risoluzione 3379, anche l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite stabilì che il sionismo è una forma di razzismo, equiparabile al nazifascismo.

COMUNICATO STAMPA SUL 25 APRILE A MILANO

«Il prossimo anno saremo tutti a Milano e vediamo se avranno il coraggio di continuare a insultarci. Basta». Questa la minaccia del capo della comunità ebraica romana pronunciata nell’aprile 2014, con perfetto stile da bullo di periferia, o da criminale di una colonia sionista.

Ieri, 25 Aprile 2015, centinaia di uomini e donne si sono ritrovati in Piazza San Babila e, nonostante la presenza provocatoria di Carabinieri, transenne, Mossad, oltre a squadristi sionisti provenienti da Roma e non solo, hanno saputo mantenere calma e determinazione, per portare fino in fondo l’obiettivo che si erano dati 12 mesi prima: contestare la presenza delle bandiere di Israele al corteo del 25 aprile.

Pagine

Subscribe to RSS - Mossad

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente