OLP

Organizzazione per la Liberazione della Palestina

Raccolta di firma urgente: rifiutiamo il discorso di Abbas e presentiamo le nostre richieste!

I sottoscritti, le istituzioni, le associazioni e le forze arabe e palestinesi in patria e della diaspora rifiutiamo quanto affermato nel discorso del presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas, pronunciato durante l’incontro con le fazioni arabe, nella città occupata di Ramallah, il 3 settembre 2020. Con questa pubblica dichiarazione vogliamo esprimere la nostra posizione dinnanzi all’opinione pubblica palestinese e con l'augurio che il maggior numero di istituzioni, centri e associazioni arabe e palestinesi vi aderiscano.

Le ragioni del rifiuto del suddetto discorso sono le seguenti:

Video: Intervista con lo scrittore palestinese Khaled Barakat sull'unità nazionale palestinese e la strada da percorrere

In questo video (audio arabo – sottotitoli inglese), lo scrittore palestinese Khaled Barakat parla con Samidoun dell’attuale contesto politico palestinese, della questione dell'unità nazionale, del confronto con la normalizzazione e della “riunione delle fazioni” che ha avuto luogo lo scorso 03 settembre 2020 a Ramallah e a Beirut.

"Tradimento per il popolo arabo e per la causa Palestinese". Il FPLP commenta l'accordo Emirati arabi-Israele

Il Fronte popolare per la liberazione della Palestina considera, la mossa degli Emirati per stabilire la pace e normalizzare le relazioni con Israele, un tradimento del popolo palestinese e dei popoli arabi, e ha ritenuto che questo passo è arrivato per ottenere guadagni elettorali sia da parte di Trump che per Netanyahu.

In un'intervista rilasciata a "Sputnik", il funzionario del Dipartimento delle relazioni politiche del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, Maher Al-Taher, ritiene l'annuncio degli Emirati Arabi Uniti di normalizzare le sue relazioni con Israele  "un tradimento e un completo tradimento della causa palestinese, e prima ancora è un tradimento del popolo arabo". Ciò indica che i governanti degli Emirati hanno stretti legami con l'entità sionista e che i governanti degli Emirati gestiscono un protettorato dell'amministrazione americana.

Barakat: La “soluzione” dei “due stati” è un crimine contro il popolo palestinese

Mentre le comunità palestinesi e le organizzazioni di solidarietà hanno promosso mobilitazioni in oltre 100 città e paesi in tutto il mondo per affrontare i piani di annessione israeliana e resistere a oltre 72 anni di colonizzazione sionista in Palestina, la Rete di solidarietà con i prigionieri palestinesi Samidoun ha affrontato politicamente la questione intervistando lo scrittore e attivista palestinese Khaled Barakat per parlare di come costruire insieme i prossimi passi dopo la giornata della rabbia del 1° luglio con migliaia di persone che sono scese in piazza per difendere la Palestina, la sua terra e la sua gente, contro sionismo, imperialismo, colonialismo dei coloni e il razzismo.

La seguente intervista affronta alcune delle domande chiave di questo momento storicamente significativo per la lotta di liberazione palestinese.

Pagine

Subscribe to RSS - OLP

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente