OLP

Organizzazione per la Liberazione della Palestina

Dichiarazione del FPLP sul 49° anniversario della sua fondazione

Oggi ricordiamo il 49° anniversario della fondazione del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, fondato l’11 dicembre 1967 dopo l'impatto della sconfitta avvenuta il 05 giugno.

La fondazione del FPLP ha inietatto tra la gente una nuova speranza al di fuori delle macerie provocate dalla sconfitta, sia a livello intellettuale, sia politico e di lotta, per portare avanti la resistenza e la lotta del movimento di liberazione nazionale contro il progetto sionista e per sollevare la bandiera della rivoluzione.

Su questa strada si sono sacrificati decine di migliaia di martiri, di prigionieri, di feriti e di combattenti, sia tra le file del popolo palestinese sia tra la nazione araba ed i movimenti internazionali. Oggi li ricordiamo con il massimo orgoglio per i loro leggendari sacrifici, il loro eroismo costituisce un patrimonio storico nel percorso del Fronte e del movimento nazionale palestinese nel suo complesso.

Alla luce della situazione regionale, araba ed internazionale, delle ripercussioni negative date dalla perdurata situazione di debolezza e divisione interna palestinese, la nostra causa è oggi più che mai a rischio di liquidazione. Pertanto il Fronte sottolinea e chiede quanto segue:

Il FPLP accoglie positivamente l'iniziativa promossa dalla Jihad islamica per l'unità nazionale

In risposta all’iniziativa presentata durante l’anniversario del Movimento della Jihad islamica dal suo Segretario Generale Ramadan Shallah, il compagno Kayed al-Ghoul, dell'Ufficio Politico del FPLP, ha dichiarato valide e vicine le posizioni che l'iniziativa propone.

Al-Ghoul ha espresso il sostegno per l'iniziativa del Movimento della Jihad islamica che si pone l’obiettivo di ricostruire l'unità palestinese sulla base di una strategia nazionale di liberazione contestualizzata all’attuale fase che si sta attraversando, sottolineando che il popolo palestinese è impegnato su tutti i livelli in un conflitto globale contro il nemico sionista, che vi è la necessità della piena riabilitazione di tutti i diritti nazionali palestinesi attraverso l’interruzione del percorso di Oslo e di tutti gli accordi correlati e che va sostenuta la determinazione delle masse palestinesi.

Il FPLP marcia a Gaza e non è in vendita!

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina in risposta ai nuovi attacchi del Presidente dell'Autorità palestinese Mahmoud Abbas, che vorrebbe negare i fondi destinati al Fronte, ha organizzato un manifestazione a Gaza lo scorso 12 aprile.

Masse di palestinesi hanno marciato dal campo Saraya fino alla Piazza del Milite Ignoto a Gaza City, in occasione della Giornata dei prigionieri palestinesi ed a 40 giorni dal martirio avvenuto dentro l'ambasciata palestinese dell'ex detenuto e leader compagno Omar Nayef Zayed. All'iniziativa ha partecipato una grande folla di persone tra cui dirigenti, quadri e membri del Fronte.

Il FPLP chiede all'OLP e al Consiglio Centrale di considerare Abbas responsabile di azioni che compromettono la lotta palestinese

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha invitato l'OLP e le sue istituzioni a fronteggiare le affermazioni ai media sionisti del Presidente dell'Autorità palestinese Mahmoud Abbas e la decisione di inviare una delegazione dell'ANP a porgere le condoglianze per la morte di un ufficiale dell'occupazione della cosiddetta “amministrazione civile” in Cisgiordania.

Il FPLP ha sottolineato che questo sistemativo comportamento indignitoso svela l'asservimento dell'Autorità palestinese alle strutture dell'Occupazione e ai suoi meccanismi di repressione. Si tratta di atteggiamenti che superano ogni limite e calpestano le tradizioni del popolo palestinese, minando il movimento nazionale di liberazione della Palestina, i suoi principi e le sue decisioni, la più recente delle quali è quella del Comitato Centrale di porre fine al coordinamento di sicurezza con le forze di occupazione.

Pagine

Subscribe to RSS - OLP

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente