Sionismo

A proposito di soluzioni politico-istituzionali del conflitto in Palestina

Il presente articolo è costituito da materiali già pubblicati dall’autore nel bollettino dell’Associazione di solidarietà internazionale “Rete Radiè Resch” nel dicembre 2009 e su altri periodici

Per affrontare la questione del tipo di assetto politico-istituzionale da dare al territorio palestinese è necessario fare alcune premesse:

  1. Nel territorio della Palestina mandataria esiste oggi uno Stato unico, lo Stato d’Israele, basato su una dottrina di esclusione/inclusione, la dottrina sionista, sulla quale si è creato un sistema di apartheid che condiziona ogni aspetto della vita quotidiana sia degli esclusi, i palestinesi, sia degli inclusi, gli israeliani, e di cui il muro di separazione è solo la manifestazione più apparente;

Freedom Flotilla. Estelle abbordata dalle navi israeliane

Alcune unità della Marina militare israeliana hanno circondato e abbordato la "Estelle", il veliero con a bordo attivisti filo-palestinesi diretto verso la Striscia di Gaza.

Israele, hanno riferito gli attivisti della Freedom Flotilla 2, aveva fatto sapere ieri, attraverso il ministero degli Esteri finlandese, che la Estelle sarebbe stata abbordata in acque internazionali e condotta nel porto israeliano di Ashdod con l'accusa di ingresso illegale in Israele. "Se i membri dell'equipaggio si dichiareranno colpevoli verranno espulsi immediatamente, altrimenti ci sarà un processo" aveva minacciato Tel Aviv. E così è stato.

Intervento di Wasim Dahmash sul tema "Verso uno Stato unico nella Palestina storica"

ISM-Italia Corso di formazione e training per attivisti "in e per" la Palestina, Pistoia 13/14 ottobre 2012.

Un vivissimo ringraziamento a Wasim Dahmash e un ringraziamento a Vincenzo Tradardi che ne ha curato la videoregistrazione e il caricamento su youtube.

Sionismo e il trasferimento dei palestinesi

Nel 1973, le Nazioni Unite condannarono giustamente 'la diabolica alleanza tra colonialismo portoghese, razzismo sudafricano, sionismo e imperialismo israeliano.'[1] E solo due anni più tardi la stessa organizzazione internazionale stabilì 'che il sionismo è una forma di razzismo e di discriminazione razziale.' [2]

Anche se la risoluzione è stata revocata nel 1991, per volere del governo degli Stati Uniti, al fine di spianare la strada alla conferenza di pace di Madrid dello stesso anno, l'equazione fra sionismo e razzismo è ancora valida. L'Apartheid si basa sul principio della creazione e del mantenimento di un regime di discriminazione istituzionalizzata in cui un gruppo domina gli altri. Nel caso di Israele, la forza trainante dietro la realtà dell'apartheid a cui è sottoposto il popolo palestinese è l'ideologia sionista, la sua manifestazione è trasferimento di popolazione e la pulizia etnica.

Pagine

Subscribe to RSS - Sionismo

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente