Siria

CRISI IN MEDIORIENTE: SUPERARE I SETTARISMI, L’ESEMPIO DEL ROJAVA

Le notizie di questi ultimi mesi dall’Iraq e dalla Siria denotano un aggravarsi della situazione umanitaria in Medioriente, e in particolar modo si evidenzia sempre di più la dinamica settaria di questa crisi. Il problema non è nuovo nella regione, che per ragioni storiche è sempre stata un crogiuolo di religioni, culture, etnie ed ha sempre visto in questa eterogeneità un elemento di ricchezza ma anche di instabilità.

In questi giorni sono disumane le notizie provenienti dall’Iraq, che vede alimentarsi il conflitto fra sunniti e sciiti, come dalla Siria, sempre più dilaniata e contesa da diversi Stati e gruppi d’interesse, senza dimenticare la guerra civile in Yemen (sempre tra sunniti e sciiti) e la situazione Palestinese, sempre più divisa al suo interno tra Striscia di gaza e Cisgiordania e soffocata dalla capacità militare Israeliana. In ogni caso, in Siria come in Iraq, in Palestina come in Yemen, è la popolazione, la società, a pagare le guerre dei potenti e i loro affari, in maniera sempre più violenta e drammatica.

Campagna di supporto al Palestinian Youth Center del campo rifugiati in Libano

Barakat: Gli Stati Uniti, lo Stato sionista e l'Arabia Saudita sono il triangolo di sabotaggio e di terrore nella regione

“Il popolo palestinese ha lottato per decenni contro l'imperialismo, il sionismo, le forse reazionarie ed il terrore in Palestina pagando un caro prezzo in questa lotta, vittima di un occupazione coloniale”, ha dichiarato il compagno Khaled Barakat in risposta alla notizia della stampa sulla decisione del'Autorità nazionale palestinese di partecipare alla cosiddetta "Coalizione contro il terrorismo islamico" guidata dall'Arabia Saudita.

“Questa è una decisione assurda che rappresenta solo coloro che hanno scelto uniateralmente e non il popolo palestinese. L'Autorità palestinese percorre un percorso mentre il popolo palestinese ne percorre un altro. Il terrore nella nostra regione è stato imposto dalle azioni criminali del campo nemico con tutte le sue armi: l'imperialismo, il sionismo e i regimi reazionari. Questa è l'esperienza vissuta della nostra nazione dall'oceano Atlantico al Golfo.

Documento conclusivo del convegno "La causa"

Si è tenuto oggi a Roma il convegno “La CAUSA” con la presenza dei rappresentanti di diverse organizzazioni politiche italiane e internazionali protagoniste dello scenario politico-sociale e delle resistenze mediorientali; il convegno ha visto una grande partecipazione di comitati di solidarietà con la causa araba in generale e con quella palestinese in particolare.

Gli interventi si sono concentrati sui seguenti punti:

Pagine

Subscribe to RSS - Siria

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente